Cales. Unarea archeologica da riscoprire.pdf

Cales. Unarea archeologica da riscoprire

Concetta Bonacci

Questopera nasce da un duro lavoro di ricerca dellautrice a Cales, larea archeologica pertinente al suo paese dorigine, Calvi Risorta, che versa in uno stato di completa incuria e abbandono. Lo studio tenta di fornire, nella prima parte, un quadro geomorfologico, topografico e urbanistico dello sviluppo dellabitato di Cales e del suo territorio nelletà preromana e romana, con la descrizione diacronica e spaziale, documentaria e interpretativa dei suoi elementi costitutivi, quali le fortificazioni, gli edifici pubblici, cultuali, privati ed artigianali, per fornire una ricostruzione storica e archeologica pressoché completa.

Un'area archeologica da riscoprire PDF ePub is a much-pleasured activity done during the spare time. However, nowadays, many people feel so busy. That is only few minutes to … “Cales. Un’area archeologica da riscoprire”, scritto da Concetta Bonacci, laureata, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Seconda Università di Napoli, in Conservazione dei Beni Culturali, rappresenta un prezioso contributo nel far conoscere la storia dell’antica Cales, oggi Calvi Risorta, suo paese di origine.

8.14 MB Dimensione del file
8862062060 ISBN
Cales. Unarea archeologica da riscoprire.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

“Cales. Un’area archeologica da riscoprire”, scritto da Concetta Bonacci, laureata, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Seconda Università di Napoli, in Conservazione dei Beni Culturali, rappresenta un prezioso contributo nel far conoscere la storia dell’antica Cales, oggi Calvi Risorta, suo paese di origine. Un'area archeologica da riscoprire di Concetta Bonacci Quest'opera nasce da un duro lavoro di ricerca dell'autrice a Cales, l'area archeologica pertinente al suo paese d'origine, Calvi Risorta, che versa in uno stato di completa incuria e abbandono.

avatar
Mattio Mazio

23/03/2014 · L'associazione Demetra di Calvi Risorta, retta dal Dott. Giovanni Marrocco, ha organizzato, per sabato 22 marzo 2014, alle ore 18:00, la presentazione del libro "Cales. Un'area archeologica da

avatar
Noels Schulzzi

L’area archeologica di Fiesole è vasta circa tre ettari. Di forma irregolarmente triangolare, delimitata sul lato nord dalle mura etrusche, racchiude, al suo interno, il teatro romano (I sec. d.C.), un’area sacra con un tempio etrusco (IV sec. a.C.) sopra il quale fu poi ricostruito, a partire dal I sec. a.C., dopo la conquista della città, quello romano e le terme, anch’esse del primo

avatar
Jason Statham

Cales. Le aree sacre. Il Tempio. Lo scavo del 2013 in Concetta Bonacci 'Cales un'area archeologica da riscoprire' Roma 2013

avatar
Jessica Kolhmann

L'Area archeologica di S. Agostino è ubicata in un quadrato della città delimitato a N.E. da Via Nolfi, a S. E. da Via Arco d'Augusto, a S.O. da Corso Matteotti e a N.O. da Via XXIV Maggio, assieme ad altri edifici pubblici romani (l'Anfiteatro nell'area dell'ex Caserma Montevecchio, il Teatro nell'area presso Via De Amicis, resti sotterranei di grande peristilio e ruderi di edificio nell