Gesù nella tradizione sufi.pdf

Gesù nella tradizione sufi

Faouzi Skali

Faouzi Skali, specialista riconosciuto del sufismo, mettendo a confronto Vangelo, Corano e testi mistici dellislam, evidenzia il ruolo del maestro-Gesù, che usa tutti i mezzi per risvegliare il discepolo e suscitare in lui una dimensione damore che inglobi tutto il creato, e traccia il ritratto di un Gesù che ci invita alla religione del cuore, oltre le barriere confessionali. Eminenti maestri sufi come Ghazzâli, Rûmi o Ibn Arabi hanno visto in Gesù il Sigillo della santità, così come Maometto è il Sigillo della profezia. Attraverso gli insegnamenti dei maestri sufi, la figura di Gesù, nel suo rapporto con Maria, il Battista e gli Apostoli, assume tonalità e sfumature di grande coinvolgimento emotivo e spirituale. Unopera che si pone nel solco del dialogo interreligioso, antidoto a tutte quelle forme di estremismo che lo impediscono, precludendo ogni forma di conoscenza reciproca (dalla Presentazione). Il dialogo incessante dei monoteismi ritrova, in questo volume, una delle sue espressioni più belle e attuali.

Nell’ultima parte del libro l’Autore avanza una proposta teologica personale che tiene conto nello stesso tempo dei dati della Tradizione e della ricerca odierna. Bernard Sesboüé, nato nel 1929 a La Suze-sur-Sarthe (Francia centro-occidentale), è entrato nella Compagnia di Gesù nel 1948 e, dopo gli studi filosofici e teologici, ha insegnato teologia e patrologia in varie università. Nella storia del cristianesimo si constata che, in numerose tradizioni, esisteva un insegnamento sull’importanza del corpo e delle posizioni corporee per la vita spirituale. Grandi santi ne hanno parlato, come Domenico,Teresa d’Avila, Ignazio di Loyola… Inoltre, fin dal IV secolo, incontriamo consigli a questo proposito nei monaci d’Egitto.

8.39 MB Dimensione del file
8831533495 ISBN
Gesù nella tradizione sufi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Le altre reliquie attribuite a Gesù sono i presunti resti del corpo di Gesù (tra cui varie tracce di sangue, una costola, i resti della circoncisione del prepuzio), e oggetti con cui egli sarebbe entrato a contatto, come strumenti della Passione (la croce, i chiodi, la corona di spine, la lancia, il Titulus crucis, o nella tradizione medievale il Santo Graal). Anche se raccoglie tradizioni molto antiche non è escluso che alcune volte rifletta sviluppi più recenti del pensiero rabbinico. Cf anche L. Moraldi, Espiazione sacrificale e riti espiatori nell’ambiente biblico e nell’Antico Testamento, Roma 1956. Deiana G., Il giorno dell’espiazione, o. c., p. 183.

avatar
Mattio Mazio

Gesù nell'islam ha una posizione simile a quella dell'eterodossa cristologia adozionista in quanto creatura speciale di Dio chiamata da lui ad una missione particolare, ma né coeterno, né consustanziale, né tanto meno parte della trinità (che nell'islam non esiste): Gesù è una creatura di Dio nell'islam.. Diversamente dal Credo niceno-costantinopolitano proclamato dai cristiani, Gesù

avatar
Noels Schulzzi

Nella storia del cristianesimo si constata che, in numerose tradizioni, esisteva un insegnamento sull’importanza del corpo e delle posizioni corporee per la vita spirituale. Grandi santi ne hanno parlato, come Domenico,Teresa d’Avila, Ignazio di Loyola… Inoltre, fin dal IV secolo, incontriamo consigli a questo proposito nei monaci d’Egitto. Note. Il saggio si trova in Arnold J. Toynbee, Civilization on Trial, Oxford University Press, Oxford 1948.Tutte le citazioni sono tratte dal capitolo “Islam, the West, and the Future”. Nell’originale inglese, i versetti del Vangelo sono citati dalla Bibbia di re Giacomo, in cui Gesù afferma che il Regno dei cieli è «within you» (in voi) e non «in your midst» o «among you» (fra

avatar
Jason Statham

07/08/2009 · Inevitabilmente, i Sufi si prodigarono per replicare l’esperienza diretta del divino da parte di Maometto, proprio come alchimisti e rosacroce tentarono di replicare l’esperienza della “Merkaba” di Gesù. Il giuramento. Le persone, più tardi note come Derwisci fecero nell’anno 623 d.c. un giuramento di fraternità e di fedeltà in Nella Tradizione, però, Gesù appare anche come il Profeta della Natura, una sorta di San Francesco ante-litteram, che parlava agli animali ed alle pietre, comandando loro di obbedirgli. Principalmente, però, il Gesù musulmano è il profeta dell’ascetismo, che rinuncia al mondo, vive tra le rovine abbandonate, si identifica con i poveri e sottolinea le virtù dell’umilità, del silenzio

avatar
Jessica Kolhmann

Gesù nell'islam ha una posizione simile a quella dell'eterodossa cristologia adozionista in quanto creatura speciale di Dio chiamata da lui ad una missione particolare, ma né coeterno, né consustanziale, né tanto meno parte della trinità (che nell'islam non esiste): Gesù è una creatura di Dio nell'islam.. Diversamente dal Credo niceno-costantinopolitano proclamato dai cristiani, Gesù Nella letteratura sufi Gesù è il «sigillo di santità», allo stesso modo in cui Maometto è il «sigillo della profezia». Il termine «sigillo» indica una dimensione insuperabile, il concretizzarsi massimo di una determinata prerogativa; il termine «santità» descrive il grado di intimità del rapporto tra Dio e l’uomo.