La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918).pdf

La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918)

Fabio Degli Esposti

La prima guerra mondiale è generalmente considerata la prima guerra totale della storia. Alle sofferenze dei soldati al fronte corrispose unintensa mobilitazione delle società civili: riorganizzazione dei sistemi economici, razionamento delle risorse alimentari, severa limitazione delle libertà. Questo volume studia le profonde trasformazioni avvenute in Italia in quegli anni cruciali scegliendo come punto di osservazione la provincia di Bologna. Il governo dichiarò il capoluogo emiliano e il suo territorio zona di guerra fin dal 24 maggio 1915: si volle così stroncare ogni eventuale opposizione del movimento socialista, che qui era fortissimo, alla mobilitazione dellesercito. Con il prolungarsi della guerra la provincia rossa emerse sempre più come grande retrovia di cruciale importanza strategica per lo sforzo bellico e la decisione di mantenere un regime eccezionale venne confermata. Studiare la guerra a Bologna diventa così studiare la guerra in Italia e , per molti aspetti, in Europa.

Fabio Degli Esposti, La grande retrovia in territorio nemico.Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918), Milano, Edizioni Unicopli, 2017, pp. 764-769

5.13 MB Dimensione del file
884001943X ISBN
La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918).pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918) Il corpo della vita. Dizionario cinese. Italiano-cinese. Cinese-italiano. Come tutelarsi nei conflitti di vicinato. Con CD-ROM. I Goblin. Vademecum di teologia morale. Nel paese degli uccelli paradiso.

avatar
Mattio Mazio

La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918) By Fabio Degli Esposti. Abstract. studia le profonde trasformazioni avvenute in Italia in questi anni cruciali scegliendo come punto di osservazione la provincia di Bologna. La grande retrovia. presentazione del libro di Fabio Degli Esposti | La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella grande guerra (1914-1918) , Milano, UNICOPLI, 2017 ~

avatar
Noels Schulzzi

XXI, Cultures at War: Austria-Hungary 1914-1918, 2013, pp. ... 12 Francesco Todaro, nato a Tripi in provincia di Messina nel 1839, ancora studente combatté nelle file ... Cfr. E. GENTILE, La Grande Guerra della cultura, in «Annali della ... Nel suo intervento, Beduschi affermava tutta la sua contrarietà «verso la concezione di.

avatar
Jason Statham

BOLOGNA, Presentazione del libroFabio Degli Esposti, La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella grande guerra (1914- La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918), di Fabio Degli Esposti Mercoledì 14 marzo 2018, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32, Roma), sarà presentato il volume La grande retrovia in territorio nemico.

avatar
Jessica Kolhmann

... e traumi. Trento 1914-1918: la trasformazione urbana di una città di confine in ca- ... L'Emilia-Romagna tra fronte e retrovia, catalogo della mostra itinerante ... La Grande Guerra è la vera apertura del Novecento, la sua “cifra simbolica”3. Gli ... lungo l'intero territorio nazionale: nel 1912 la Fgsi arrivò a contare circa 5.400.