Monumenta cartographica Vaticana vol.2.pdf

Monumenta cartographica Vaticana vol.2

Roberto Almagià

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Monumenta cartographica Vaticana vol.2 non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Monumenta Cartographica Vaticana. I. Planisferi, carte nautiche e affini dal secolo XIV al XVII. Città del Vaticano: Biblioteca Apostolica Vaticana. Alpago Novello, Adriano (1981). «L’Armenia al tempo di Marco Polo (secolo XIII)». In: Zorzi (1981a), pp. 69-100. Amir-Moezzi, Mohammad Ali … 22/09/1998 · A recent addition to the series Mirabilia Italiae has made the riches of the Vatican Galleria delle carte geografiche much more accessible than they were hitherto.(1) The Galleria, a vast, vaulted corridor, one hundred twenty meters long by six meters wide by eight meters high, was commissioned by Pope Gregory XIII (1572-85) and apparently built within three years (1579-81).

6.42 MB Dimensione del file
8821002446 ISBN
Monumenta cartographica Vaticana vol.2.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Almagia Roberto Libri. Acquista Libri dell'autore: Almagia Roberto su Libreria Universitaria, oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! Almagia, Roberto. and Biblioteca apostolica vaticana. Monumenta cartographica vaticana : iussu PII XII P. M. consilio et opera procuratorum Bibliothecae Apostolicae Vaticanae / Roberto Almagia Biblioteca Apostolica Vaticana Citta del Vaticano 1944. Australian/Harvard Citation. Almagia, Roberto. & Biblioteca apostolica vaticana.

avatar
Mattio Mazio

Monumenta Cartographica Vaticana. I. Planisferi, carte nautiche e affini dal secolo XIV al XVII. Città del Vaticano: Biblioteca Apostolica Vaticana. Alpago Novello, Adriano (1981). «L’Armenia al tempo di Marco Polo (secolo XIII)». In: Zorzi (1981a), pp. 69-100. Amir-Moezzi, Mohammad Ali … 22/09/1998 · A recent addition to the series Mirabilia Italiae has made the riches of the Vatican Galleria delle carte geografiche much more accessible than they were hitherto.(1) The Galleria, a vast, vaulted corridor, one hundred twenty meters long by six meters wide by eight meters high, was commissioned by Pope Gregory XIII (1572-85) and apparently built within three years (1579-81).

avatar
Noels Schulzzi

Adorni, B. Il ruolo di Margherita d’Austria nella costruzione del palazzo Farnese di Piacenza, in Margherita d’Austria, 1522-1586 costruzioni politiche e diplomazia, tra corte Farnese e …

avatar
Jason Statham

Issuu is a digital publishing platform that makes it simple to publish magazines, Biblis 42, Author: Biblis – Kvartalstidskrift och förening för Monumenta cartographica Vaticana 1. Roberto Almagià, “Carte geografiche a stampa di particolare pregio o rarità dei secoli XVI e XVII esistenti nella Biblioteca Apostolica Vaticana,” in Monumenta cartographica vaticana, 2 vols. (1948), vol. 2, pp. 21–22, 83–84; Google Scholar

avatar
Jessica Kolhmann

Monumenta cartographica Vaticana vol.2. Ricerche micro paleontologiche e biostratigrafiche sul mesozoico della piattaforma laziale-abruzzese (Italia centrale) Ruolo e formazione degli educatori. Pedagogia e metodologie per le comunità di accoglienza dei … MARTELLO (Hammer), Enrico (Heinrich). – Nacque in Germania e intorno al 1490 operava a Firenze, probabilmente in contatto con la bottega cartografica di Francesco Rosselli. Scarsissime le notizie sulla sua vita; lo stesso nome tedesco che gli viene attribuito deriva dalla traduzione a posteriori di quello latino, con il quale si firmava: «Henricus Martellus Germanus».