Una catastrofe patriottica. 1908: il terremoto di Messina.pdf

Una catastrofe patriottica. 1908: il terremoto di Messina

John Dickie

Il 28 dicembre 1908, un terremoto di immani proporzioni colpisce Reggio Calabria, Messina e i paesi del circondario. È la più grave catastrofe che il neonato Stato italiano si trovi ad affrontare e il suo impatto sulla pubblica opinione è straordinario quanto inatteso. Non furono soltanto le brutali dimensioni della calamità a colpire gli italiani, ma anche il fatto che essa portò alla luce alcune delle inquietudini più profonde della società. Il luogo del disastro subì un sovraccarico semiotico: sotto lo sguardo inorridito di un pubblico nazionale ogni scena diventò un simbolo, ogni aneddoto linvolucro di una verità più ampia. Si innescò un movimento di compassione e solidarietà patriottiche di proporzioni mai viste in un paese dove la debolezza del sentimento di identità nazionale è un luogo comune. Gli italiani, come si diceva e si dice ancora spesso, non si sentivano molto italiani: la loro identità era basata sulla località geografica di appartenenza, sulla famiglia, sulla politica o sulla religione, più che sulla nazione. Eppure volontari da tutto il paese si misero in viaggio per dare una mano. Quotidiani e riviste parlarono del disastro fino alla saturazione. Comitati civici spuntarono come funghi per raccogliere fondi. A Roma si tennero i plebisciti del dolore: i cittadini deponevano le donazioni in urne elettorali avvolte nel tricolore, che rievocavano i plebisciti che avevano ratificato lunità.

Messina, alla vigilia del 28 dicembre 1908, possedeva una straordinaria "palazzata a mare", una suggestiva quinta di palazzi settecenteschi con i quali la ricca borghesia mercantile della città aveva immaginato di celebrare sé stessa dopo le distruzioni arrecate dal terribile terremoto del 1783. Download PDF: Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s): http://discovery.ucl.ac.uk/477 (external link)

1.75 MB Dimensione del file
8842086908 ISBN
Una catastrofe patriottica. 1908: il terremoto di Messina.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il 28 dicembre 1908, un terremoto di immani proporzioni colpisce Reggio Calabria, Messina e i paesi del circondario. È la più grave catastrofe che il neonato Stato italiano si trovi ad affrontare e il suo impatto sulla pubblica opinione è straordinario quanto inatteso.

avatar
Mattio Mazio

Download PDF: Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s): http://discovery.ucl.ac.uk/477 (external link)

avatar
Noels Schulzzi

Una catastrofe patriottica. 1908: il terremoto di Messina: Amazon.it: Dickie, John, Galimberti, F.: Libri. Una catastrofe patriottica 1908: il terremoto di Messina. Scarica l' ...

avatar
Jason Statham

Messina dalla rivolta antispagnola al terremoto del 1908, Lacaita, Manduria-Bari- Roma 2009 ... Recensione al libro di John Dickie, Una catastrofe patriottica. Post Disaster Migrations and Returns in Sicily: The 1908 Messina Earthquake and ... John Dickie, Una catastrofe patriottica, 1908: Il terremoto di Messinamore.

avatar
Jessica Kolhmann

27 dic 2008 ... ... celebre terremoto di Messina 'Una catastrofe patriottica'. Le scosse sismiche, seguite dal maremoto, distrussero anche i sistemi di trasporto e ...