Il volgare pisano nel Quattrocento.pdf

Il volgare pisano nel Quattrocento

Gianluca Biasci

Il volume analizza i cambiamenti che si sono prodotti nel volgare pisano durante un secolo, il Quattrocento, che ha segnato la fine dellindipendenza dellantica repubblica marinara. La conquista militare fiorentina lascia profonde e durature tracce non solo nellassetto sociale, economico e demografico della città assoggettata - con il confinamento o lesilio di molti membri di famiglie che erano state influenti e il contemporaneo afflusso di mercanti da Firenze - ma anche sul piano linguistico, in cui si assiste alla frammentazione della compatta situazione dialettale due-trecentesca. Linflusso linguistico di Firenze, trasmesso dallinarrestabile binomio costituito da forza delle armi e prestigio culturale, e la conseguente scoloritura dellantico idioma locale sono avvertibili distintamente nella serie di missive qui riprodotte, che offrono anche uno spaccato umano della condizione dei mercanti pisani allindomani della perduta libertà.

La letteratura italiana trova nel Quattrocento terreno poco fecondo poiché la gran parte delle opere è scritta in lingua latina. I letterati umanisti, infatti, tennero in poco riguardo il volgare in quanto lo consideravano caren­te dal punto di vista estetico e privo della necessaria sensibilità umana.

3.66 MB Dimensione del file
8854855987 ISBN
Gratis PREZZO
Il volgare pisano nel Quattrocento.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Buy Il volgare pisano nel Quattrocento by Gianluca Biasci (ISBN: 9788854855984) from Amazon's Book Store. Everyday low prices and free delivery on eligible orders. All’inizio del terzo decennio del Trecento il pisano Domenico Cavalca nel convento di Santa Caterina traduce in volgare ampie parti delle Vitae patrum, differenziandosi dagli altri autori domenicani per la scelta di affrontare il materiale agiografico derivante da un’unica fonte – pur se così composita – invece che organizzare un santorale che seguisse l’anno liturgico.

avatar
Mattio Mazio

La letteratura italiana trova nel Quattrocento terreno poco fecondo poiché la gran parte delle opere è scritta in lingua latina. I letterati umanisti, infatti, tennero in poco riguardo il volgare in quanto lo consideravano caren­te dal punto di vista estetico e privo della necessaria sensibilità umana. Nessun testo petrarchesco in volgare è sicuramente anteriore agli anni Trenta. La più antica poesia datata è il sonetto Più volte il dì mi fo vermiglio et fosco, trascritto nel codice degli abbozzi il 4 novembre 1336 ma rimasto escluso dal Canzoniere; tuttavia ne preesistevano altre, come la canzone 28 (riferita ai preparativi di una crociata svolti nel 1333).

avatar
Noels Schulzzi

Il volgare pisano nel Quattrocento. Il volume analizza i cambiamenti che si sono prodotti nel volgare pisano durante un secolo, il Quattrocento, che ha segnato la …

avatar
Jason Statham

XIII e i primissimi decenni del successivo, contenenti opere letterarie in prosa e ... Si tratta, più precisamente, dei quattro capitoli mariani che, estrapolati dal ... al più puro volgare pisano, è necessario aggiungere che la sezione centrale del ... Il Medioevo pisano di Carducci. Faida di ... primato cronologico nell'uso scritto del volgare. Il cosiddetto conto navale, ov- ... dispetto dei pisani, quattro specchi:.

avatar
Jessica Kolhmann

Il volgare pisano nel Quattrocento, Libro di Gianluca Biasci. Sconto 10% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato ...