La sindrome di X fragile. Una guida operativa.pdf

La sindrome di X fragile. Una guida operativa

Suzanne Saunders

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro La sindrome di X fragile. Una guida operativa non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: [email protected] (Donatella Bertelli), [email protected] (Alessandra Airoldi). La sindrome X Fragile Si tratta di una delle più comuni forme di ritardo mentale di tipo ereditario, originata dalla presenza sul cromosoma X di una porzione di materiale genetico instabile o di una parziale rottura. Può provocare difficoltà cognitive (ritardo La Guida, di taglio operativo, contiene le informazioni basilari sulle caratteristiche delle principali sindromi che comportano disabilità intellettiva (Sindrome di Down, Angelman, Rett, Williams, X fragile, Prader Willi, Cornelia de Lange, 5 p- ecc.) e indicazioni operative per la stesura del Piano Educativo Individualizzato (PEI), utili per progettare un intervento efficace a partire dalla

6.28 MB Dimensione del file
8884342082 ISBN
Gratis PREZZO
La sindrome di X fragile. Una guida operativa.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Sindrome X, nome con cui è conosciuta nei paesi anglosassoni la sindrome di Turner Sindrome dell'X fragile, una malattia cromosomica. (wikipedia.org)La sindrome di Martin Bell o sindrome dell'X-fragile è una condizione genetica causata da una mutazione sul cromosoma X che si trasmette per via ereditaria.(superando.it)Individui di entrambi i sessi con ritardo mentale, difficoltà di sviluppo Progetto finanziato da Bandovolontariato 2014 in collaborazione con CSVM. Avviato a settembre 2014 ha una durata di 12 mesi. Realizzato in rete da AIPD sezione Mantova con Associazione sindrome X Fragile, in partnership con Agesci - gruppo Mantova 7 e gruppo Mantova 10 -, Fotocineclub Mantova, Liceo Artistico “Giulio Romano”, Festivaletteratura.

avatar
Mattio Mazio

DISABILI.COM è il portale web leader in Italia nella comunicazione a Persone Disabili, Associazioni e Famiglie. In rete dall’aprile 1999, è testata giornalistica Aut. Tribunale PD n°1709-06/9/00, la redazione è composta da giornalisti professionisti ed i contenuti sono aggiornati quotidianamente!

avatar
Noels Schulzzi

La Guida, di taglio operativo, contiene le informazioni basilari sulle caratteristiche delle principali sindromi che comportano disabilità intellettiva (Sindrome di Down, Angelman, Rett, Williams, X fragile, Prader Willi, Cornelia de Lange, 5 p- ecc.) e indicazioni operative per la … L'identikit dell'X Fragile tra comprensione genetica, potenzialità fenotipiche, bisogni potenziali ed A causare la sindrome dell’X Fragile, La sindrome di X fragile. Una guida operativa

avatar
Jason Statham

L’Unità Operativa Semplice Laboratorio di Genetica svolge la sua attività nell’ambito della diagnostica della vengono eseguiti in accordo con le linee guida e le raccomandazioni della Società Italiana di L’analisi definisce il grado di espansione di questa regione correlato principalmente alla sindrome X-fragile La sindrome di X fragile. Una guida operativa (Italiano) Copertina flessibile – 1 gennaio 2004. di Suzanne Saunders (Autore), ...

avatar
Jessica Kolhmann

La Sindrome dell’X Fragile è una condizione genetica ereditaria, cioè si trasmette dai genitori ai figli, ed è causa di disabilità cognitiva, problemi di apprendimento e relazionali. Si presenta sia nei maschi che nelle femmine e i sintomi si presentano in maniera più evidente nei maschi. L’incidenza è stimata in 1 caso su 4000 maschi e 1 su 7000 femmine.