Cui prodest?.pdf

Cui prodest?

Danila Comastri Montanari

Roma, inverno dellanno 46 dopo Cristo. Un efferato assassino si accanisce sugli schiavi della domus di Publio Aurelio. È un sicario crudele, intelligentissimo, senza pietà. I suoi obiettivi prediletti sono gli omosessuali, ma, di tanto in tanto, non disdegna neppure vittime normali. Chiamato a investigare, gli unici indizi che Publio Aurelio riesce a raccogliere sulla scena del crimine sono unorma insanguinata e una pedina di latrunculi, gli antichi scacchi romani. Davvero poco per intuire un movente, seguire una pista, identificare un colpevole. Publio Aurelio, però, non ha scelta: deve giocare il tutto per tutto e smascherare lassassino prima che torni a colpire per lennesima volta.

La locuzione latina cui prodest? significa letteralmete “a chi giova?” e deriva dalle parole pronunciate da Medea (figura della mitologia greca) nell’omonima tragedia di Seneca.. Ai versi 500-501 ella afferma: “cui prodest scelus, is fecit”, cioè “colui al quale il crimine porta vantaggi, egli l’ha compiuto”. Il concetto espresso da Medea è alla base di ogni ricerca

8.23 MB Dimensione del file
8878513830 ISBN
Cui prodest?.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

“Cui prodest scelus, is fecit”, cioè: “colui al quale il crimine porta vantaggi, egli l’ha compiuto”. I latini erano molto chiari. Ai loro tempi, il linguaggio “politicamente corretto Cui prodest?, Libro di Danila Comastri Montanari. Sconto 50% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Hobby & Work Publishing, collana Publio Aurelio, data pubblicazione 1999, 9788871333496.

avatar
Mattio Mazio

Titolo: Re: Dottorato di ricerca: cui prodest? Mer Mag 06, 2020 12:11 am [quote="milla 2"]Nel concorso del 2018 il dottorato di ricerca veniva valutato 15 punti[/quote] Mi riferivo a questo, la valutazione è già notevole. Tra l'altro anche le pubblicazioni scientifiche attribuivano punteggio.

avatar
Noels Schulzzi

5 sostituzioni cui prodest ? Premesso che siamo ancora nel campo delle cento pertiche per la ripresa del campionato, un giorno il ministro Spadafora è possibilista, il giorno dopo a ca Notizie lato colonna sx., Top news - Atalantini.com

avatar
Jason Statham

Lezioni del DG di Cui prodest al Master sui public affairs de Il Sole 24 Ore. Scopri di più Intervista del Corriere della Sera al DG di Cui prodest sulla professione del lobbyista. cui prodest cui prò | dest loc.inter., lat. lat. cui prodest propr. “a chi giova”, tratta da un passo della Medea di Seneca. BU espressione con cui ci si domanda a chi possa recare vantaggio un determinato evento

avatar
Jessica Kolhmann

cui prodest? Vocabolario on line prodest?. – Frase latina («a chi giova?»), tratta dal passo della Medea di Seneca, a. III, vv. 500-501, cui prodest scelus, is fecit «il delitto l’ha commesso colui al quale esso [] viene posta, nella sua formulazione abbreviata, quando si cerca di scoprire chi sia l’autore o …