BZ 18-45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria.pdf

BZ 18-45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria

Il Monumento alla Vittoria fu eretto a Bolzano tra il1946 e il1948 dal regime fascista, su volere di Benito Mussolini in prima persona, per celebrare la vittoria delle armi italiane nel primo conflitto mondiale sullAustria-Ungheria e affermare la presunta italianità del territorio a sud del Brennero, lattuale Alto Adige, annesso nel 1919. Da allora ha costantemente rappresentato un elemento di divisione della società locale. La presenza nel cuore del capoluogo di un monumento di forte impatto retorico caratterizzato in primo luogo da elementi simbolici costituenti espressione della cultura e dellideologia fascista, ha catalizzato attorno a sé a più riprese accesi scontri ideologici e politici. Nel lungo corso della costruzione del processo di autonomia dellAlto Adige, nei momenti di maggiore attrito, il Monumento alla Vittoria è stato il buco nero capace di attrarre le reciproche incomprensioni delle parti in gioco. Dopo numerose discussioni e tentativi non riusciti di risolvere il problema, nel marzo 2011 lo Stato, la Provincia autonoma di Bolzano e il Comune di Bolzano nominano una commissione scientifica con il compito di elaborare un possibile percorso espositivo permanente da collocarsi negli spazi ipogei del Monumento alla Vittoria di Bolzano.

Il percorso espositivo "BZ '18–'45. Un monumento, una città, due dittature", aperto al pubblico nel luglio del 2014, illustra la storia del Monumento alla Vittoria, eretto a Bolzano dal regime fascista tra il 1926 e il 1928 su progetto di Marcello Piacentini.

6.16 MB Dimensione del file
none ISBN
BZ 18-45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Scarica il libro di BZ '18-'45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria su cannondaleteamgranfondo.it! Qui ci sono libri migliori di none. E molto altro ancora. Scarica BZ '18-'45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria PDF è ora così facile! BZ '18-'45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria. Ediz. illustrata è un libro pubblicato da Morellini

avatar
Mattio Mazio

L’esposizione nel Monumento alla Vittoria a Bolzano (Bozen) è volto alla valorizzazione storica di questo relitto del 1928. Nel 2011, sotto l’imponente e controverso monumento presso i Prati del Talvera e il centro storico, le 13 stanze sotteranee sono state restaurate per inaugurare nel 2014 il percorso espositivo permanente come lo vediamo oggi.

avatar
Noels Schulzzi

Acquista online il libro BZ '18-'45. Un monumento, una città, due dittature. Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria di in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store.

avatar
Jason Statham

"Bz '18-'45, una città, un monumento, due dittature -il percorso espositivo nel Monumento alla Vittoria" ha ricevuto una "Special Commendation", ovvero una menzione speciale.

avatar
Jessica Kolhmann

Il percorso espositivo "BZ '18–'45. Un monumento, una città, due dittature", aperto al pubblico nel luglio del 2014, illustra la storia del Monumento alla Vittoria, eretto a Bolzano dal regime fascista tra il 1926 e il 1928 su progetto di Marcello Piacentini.