Il libro di Pietro. La storia di un contadino toscano.pdf

Il libro di Pietro. La storia di un contadino toscano

Pietro Pinti

Attraverso gli occhi e i racconti del contadino Pietro, questo libro ci accompagna nella storia del mondo rurale del secolo scorso: una realtà fatta di duro lavoro, simile a quella vissuta nel Medioevo.Laborioso, pragmatico e con un forte senso dell’umorismo, Pietro è un tipico contadino toscano. Ha lavorato la terra con aratro e zappa fin da ragazzo. Nato, come lo esprime lui, “nel Medio Evo”, ha visto il mondo che conosceva ed amava diventare storia passata. Fortunatamente per noi ha messo su carta, con l’aiuto di jenny Bawtree, un resoconto unico di quella cultura contadina che, solo ora che sta morendo, abbiamo cominciato ad apprezzare.Pietro inizia la sua storia con una descrizione della sua infanzia sotto il regime fascista. La sua famiglia abitava in un podere del Valdarno, ad una cinquantina di chilometri da Firenze e come quasi tutti i mezzadri dell’epoca, viveva in condizioni di estrema povertà. Se si vedeva un contadino soprappensiero si chiedeva: “Staipensando ai quattrini del sale?”: oltre ai fiammiferi, il sale era l’unica cosa che il contadino doveva comprare, il resto lo produceva sul podere. Pietro dedica un capitolo intero ad un anno nella vita di un contadino ed impariamo come faceva il vino e l’olio di oliva, come lavorava la terra con i buoi, come foggiava cestee scale con il legno di castagno: arti che si stanno perdendo man mano che se ne va la sua generazione.Ma la vita non era solo fatica, i contadini sapevano anche divertirsi. La musica, la poesia e la narrazione di storielle animavano le loro serate “a veglia” intorno al fuoco, condite di un’ironia mordente. Come dice Pietro, “i Toscani fanno battute perfino sul letto di morte!”. Pietro stesso suonava la tromba, scriveva poesie in ottava rima e diventò famoso localmente per i suoi racconti di contadini, cavalieri e briganti. Anche le cerimonie tradizionali della Chiesa offrivano un diversivo importante. Senza essere un cattolico convinto, Pietro ricorda tali avvenimenti con entusiasmo, anche se diventò comunista dopo la guerra (“Cantavamo «Bandiera Rossa» ma facevamo battezzare i nostri figli, che male c’è?”).La guerra cambiò poco la vita quotidiana del contadino, ma Pietro se ne ricorda bene, in particolare l’avanzata degli Alleati, nel 1944, quando gli fu offerta la sua prima tazza di tè da un soldato scozzese. Fu dopo la guerra che arrivarono cambiamenti davvero radicali. Alla fine la mezzadria scomparve e Pietro lasciò la sua terra per sempre. Pochi anni dopo lavorava al centro di equitazione gestito da Jenny Bawtree, prima come stalliere e in seguito come cuoco. Nel corso degli anni le ha raccontato la sua vita come contadino ed insieme hanno creato questo resoconto pieno di colore, umorismo e anche di una certa nostalgia.Tornare indietro? «No di certo» dice Pietro. Piuttosto impegnarsi a salvare quello che c’era di buono, per affrontare meglio il futuro che ci attende.

Stanford Libraries' official online search tool for books, media, journals, databases, government documents and more. Le migliori offerte per Il libro di Pietro. La storia di un contadino toscano sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis!

5.68 MB Dimensione del file
8888819118 ISBN
Gratis PREZZO
Il libro di Pietro. La storia di un contadino toscano.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il Libro Di Pietro. La Storia Di Un Contadino Toscano è un libro di Pinti Pietro edito da Terra Nuova Edizioni a marzo 2008 - EAN 9788888819112: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la grande libreria online.

avatar
Mattio Mazio

L'Azienda Agricola La Valle del Sasso di Falvio Giannetti, produce solo prodotti di ... UNA STORIA TOSCANA DI AMORE E TALENTO ... Riccardo Clementi, nel suo nuovo libro “Il Contadino 2.0 – Tutte le T della Toscana: dalla Terra alla ...

avatar
Noels Schulzzi

Proverbi agrari toscani pubblicati tra Sette e Ottocento a cura di Paolo Nanni ... d' immagini e di concetti, questi, dopo la Bibbia, sarebbe il libro più gravido di pensieri. ... Seguirono poi i Proverbi dei contadini, raccolti da Ignazio Malenotti nel suo Il ... A partire dal 1847 Pietro Cuppari inserì nel periodico una ap- posita rubrica ...

avatar
Jason Statham

29 feb 2020 ... ... scrittore e investigatore privato di Pietro Pacciani, che ha sintetizzato l'intera vicenda ... Un momento della conferenza stampa di presentazione del libro ... della campagna toscana con la sua cultura contadina, dell'immigrazione sarda e ... “Il film è tratto da un mio breve fumetto, una storia di 12 pagine.

avatar
Jessica Kolhmann

La storia comunale di Firenze è infatti oggetto di una diuturna tradizione di studi ... La crisi della proprietà contadina in una novella lombarda del Cinquecento, Rsa, VI (1966), 2, pp. ... 419; Ragguaglio critico su A. Wandruszka, Pietro Leopoldo. ... toscano del Trecento (Simo d'Ubertino di Arezzo) X. Dal libro di ricordi di un ...