Sentieri di pace. Una guida per Israele e Territori palestinesi.pdf

Sentieri di pace. Una guida per Israele e Territori palestinesi

Confronti (a cura di)

Visitare Israele e i Territori palestinesi oggi significa incontrare due popoli in conflitto, piegati da sofferenze troppo lunghe, legati lun laltro in un groviglio di torti e di ragioni che è impossibile sciogliere. Ma significa anche - ed è il filo rosso di questa guida - poter incontrare tanti laboratori del dialogo e della pace: luoghi in cui, nonostante tutto, israeliani e palestinesi, ebrei, cristiani e musulmani cercano di costruire un nuovo medio oriente pacificato e riconciliato. Questa guida vi dà alcune indicazioni su come individuarli, visitarli, sostenerli.

Israele e i territori palestinesi. Con cartina è un libro a cura di Cesare Dapino pubblicato da EDT nella collana Guide EDT/Lonely Planet: acquista su IBS a 29.10€! Israele è la nazione del Medio Oriente affacciata sul Mar Mediterraneo considerata la Terra Promessa da Ebrei, Cristiani e Mussulmani. Da sempre in lotta con i vicini Territori Palestinesi che meritano anch'essi una visita, in questo Paese, oltre alla vivace e cosmopolita Tel Aviv si trovano luoghi ricchi di storia come Gerusalemme, Masada, il Lago di Tiberiade, Gerico e molto altro.

5.82 MB Dimensione del file
8848803202 ISBN
Gratis PREZZO
Sentieri di pace. Una guida per Israele e Territori palestinesi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.lookbeyondthelabel.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Dai microfoni di radio Israele si decise di usare l’espressione “territori temporaneamente occupati”. È stata questa la prima bugia: lasciar credere che l’occupazione fosse temporanea e che Israele intendesse evacuare questi territori, presentati come una moneta di scambio nella ricerca della pace.

avatar
Mattio Mazio

Itinerari in Israele e Territori Palestinesi. Naturalmente la capitale, Gerusalemme, tappa privilegiata di tutti i viaggi in Israele. Per il resto, il consiglio è quello di non considerare Israele solo come una destinazione di tipo religioso. Israele e i Territori Palestinesi Contrasti Localizzazione Tra il mar Mediterraneo e il fiume Giordano Collinoso A nord Pianeggiante Lungo costa mediterranea Desertico A sud (deserto del Negev) Un territorio arido Le precipitazioni sono scarse La portata dei fiumi è irregolare Solo il Giordano, che forma il lago di Tiberiade, non è in secca nella stagione calda Un luogo sacro Una terra santa

avatar
Noels Schulzzi

La pace in Medio Oriente ha bisogno di passare attraverso gesti concreti. Ad esempio il blocco dell’espansione degli insediamenti di coloni israeliani nei Territori palestinesi. È di questo avviso Nickolay Mladenov, inviato speciale Onu, che in una nota al Consiglio di sicurezza, sulla base del rapporto del Quartetto per il Medio Oriente (Unione Europea, Russia, Stati Uniti e Nazioni Unite

avatar
Jason Statham

Doveva essere la soluzione “terra in cambio di pace”, ma non funzionò 1973 – Guerra del Kippur il 6 ottobre, giorno dello Yom Kippur, una delle più importanti festività ebraiche, Egitto e Siria, nell’intento di ricuperare i territori occupati da Israele nel 1967, sferrano un attacco a sorpresa. Israele e Palestina Appunto di Storia contemporanea che descrive il conflitto arabo-israeliano che continua ancora oggi, causando numerose vittime e descrivendo i punti principali del conflitto.

avatar
Jessica Kolhmann

Gli israeliani li chiamano "insediamenti", e quasi tutti gli altri "colonie": le comunità ebraiche sorte sui territori palestinesi alla fine della guerra del 1967, non sono univoche nemmeno nel